Che strada prenderanno gli...

Moderator: alexred

Forum rules
Regole Forum
Locked
mnovaro
Joomla! Apprentice
Joomla! Apprentice
Posts: 23
Joined: Sat Aug 27, 2005 3:17 pm
Contact:

Che strada prenderanno gli...

Post by mnovaro » Mon Aug 29, 2005 8:56 pm

Per quanto mi riguarda io aspetto a prendere una netta posizione quando vedrò i programmatori dei component,moduli, ecc ecc... per chi si schierano. Secondo me la grande forza e il successo di un cms è dato dalla comunità di supporto nella propria lingua in questo caso OpenSourceMatters vince e soprattutto dai component disponibili e in questo caso specifico non sono ancora al corrente della situazione. Se avete notizie...?
Ciao  ops!!! scusate forse ho sbagliato forum
Last edited by mnovaro on Mon Aug 29, 2005 8:59 pm, edited 1 time in total.

User avatar
vamba
Joomla! Guru
Joomla! Guru
Posts: 668
Joined: Thu Aug 18, 2005 2:56 pm
Location: Pontecosi
Contact:

Re: Che strada prenderanno gli...

Post by vamba » Tue Aug 30, 2005 7:44 am

Si infatti noto che questa è in pratica l'atteggiamento di moltissimi mambers.
Nulla da obiettare, la comunità e libera di decidere cosa fare e quale strada intraprendere.
Con ciò resta il fatto che io, ed alcuni componenti della comunità abbiamo scelto di seguire il Dev Team, una scelta che doveva essere presa.
Non credi che se per  caso  tutti si mettessero  affacciati alla finestra a vedere quale treno passa prima ........ nessun treno passerebbe?
Member of the Italian Joomla Translation Team Since Sept.1th 2005

User avatar
starise
Joomla! Apprentice
Joomla! Apprentice
Posts: 38
Joined: Tue Aug 23, 2005 11:41 pm
Location: Napoli --> Italy
Contact:

Re: Che strada prenderanno gli...

Post by starise » Tue Aug 30, 2005 11:22 am

sono d'accordo con Vamba... e poi è una scelta di filosofia...!

mnovaro
Joomla! Apprentice
Joomla! Apprentice
Posts: 23
Joined: Sat Aug 27, 2005 3:17 pm
Contact:

Re: Che strada prenderanno gli...

Post by mnovaro » Tue Aug 30, 2005 11:49 am

Sicuramente hai ragione e moralmente sono con voi ma egoisticamente... (vedremo l'evolversi)

User avatar
Mac
Joomla! Apprentice
Joomla! Apprentice
Posts: 37
Joined: Thu Aug 18, 2005 3:33 pm
Location: Italy

Re: Che strada prenderanno gli...

Post by Mac » Tue Aug 30, 2005 2:38 pm

Secondo me, il discorso morale e filosofico non c'entra niente e spiego perché.

Filosoficamente vogliamo considerare l'open source come un sistema collaborativo, aperto e democratico?
Se è così, OSM, anche nella vecchia versione quando stava con Mambo, non risponde affatto a questi requisiti.
Il dev team è sempre stato praticamente lo stesso, quindi l'intento collaborativo va a farsi friggere e non hanno mai dimostrato di voler coinvolgere la moltitudine di sviluppatori che si  è affacciata all'universo Mambo, sia dai forum che con i progetti su Mamboforge.

Sul discorso democratico (nel senso di prendere decisioni di concerto o perlomeno consultando la comunità), non ne parliamo: che non sarebbe più uscita la versione 5 prevista per inizi giugno, lo si è saputo in maniera ufficiosa, dal resoconto del Mamboday tedesco, il 28 maggio. Nessuno del dev team ha scritto neanche una news sul forum ufficiale o sul sito ufficiale.
Nessuno sapeva niente prima, perlomeno sui forum cui abbiamo accesso, solo un laconico messaggio di Stingrey, sul forum sviluppatori che, il 21 maggio (21 maggio, 10 giorni prima l'ipotetica uscita della 5 beta) ammetteva, sul forum ufficiale, che non sapevano neppure come implementare certe features e ne stavano ancora discutendo.
10 giorni prima? e a noi quando ce lo dite? e metti caso che qualcuno degli altri sviluppatori sparsi per il mondo avesse a portata di mano la soluzione che serve, come si farà a sapere? segno evidente che il progetto non era aperto, ma confinato tra le tastiere di quelli che già erano coinvolti nel progetto e basta.

Vogliamo parlare dell'efficienza del dev team?
L'uscita della versione 4.5.3 era prevista per fine marzo, al 9 di agosto Andrew Eddie ha pubblicato sul forum dei moderatori, la versione Alpha (alpha, 4 mesi dopo il previsto dal rilascio della stabile) in modo da farla testare ai moderatori.
Dai commenti dei messaggi successivi, la maggior parte delle prove era andata a buon fine, con qualche bug, ma navigabile.
L'ultime modifiche,  sempre di Andrew, sono del 10 agosto, dopodiché si parla della versione "beta" rilasciata dalla fondazione, lo spartiacque è appena dopo Ferragosto.

In altra parte di questo forum si parla dell'incapacità della fondazione di portare avanti lo sviluppo di Mambo, in quanto sembra ci stiano lavorando solo due sviluppatori della Miro, ma vogliamo vedere in quanti lavoravano alla versione precedente?
mi sono preso la briga di andare a spulciare il changelog, per vedere chi lavorava a cosa, ecco i risultati:

dal 18/2/05 al 10/8/05, ci hanno lavorato, a vario titolo, questi sviluppatori
Il numero accanto è quello delle contribuzioni, di qualsiasi natura, effettuate da ognuno

Rey Gigataras 58
Andrew Eddie 47

Emir Sakic  18
Alex Kempkens 18
Johan Janssens 14

Arno Zijlstra  9
Andy Miller 8

Levis Bisson 3
Andy Stewart 2
Tim Broeker 1

ovvero: 2 sviluppatori molto attivi e capaci, altri 3 molto capaci ma molto meno attivi, gli altri a seguire.
Dove sta la sbandierata pluralità di questo team? sarà forse per questo che lo sviluppo va a rilento?

Ma andiamo avanti.
L'organizzazione.

Dopo l'uscita di Castley avevano comunicato che il dev team si sarebbe scisso in due gruppi, uno per portare avanti lo sviluppo e la messa a punto della 4.x e l'altro che si sarebbe occupato di creare una versione 5.
La versione 5 CVS è rimasta intoccata dal 4 dicembre 2004 e nessuno della comunità ha saputo niente in proposito (ci sono fior di threads in sul forum ufficiale) fino all'annuncio del Mamboday  tedesco, dove si annunciava un già deciso ed inoppugnabile cambiamento di rotta.
In pratica, il dev team ha abbandonato il progetto della 5 agli inizi di dicembre 2004 e si sono occupati della versione 4.5.x (3) e non ha detto niente a nessuno, del perché, fino a quando non è stato costretto.
Qualunque dev team che avesse sforato le previsione di rilascio di 4 mesi senza neanche prendersi la briga di darne giustificazione agli utenti, almeno informandoli, sarebbe stato mandato a casa a calci.
La road map sul sito di help.mamboserver.com è stata cambiata il 30 luglio 2005, a due mesi dall'annuncio del cambiamento di strategia.
Ovvero: della comunità ce ne sbattiamo, decidiamo quello che ci pare, quando ci pare e ve lo facciamo sapere quando ne abbiamo voglia.

Ora facciamo un paio di considerazioni.
fino al 16 agosto (quando il vecchio dev team decide di diventare OSM) lavoravano in un ambiente ovattato, avevano i server, la forge, la visibilità, i riconoscimenti, la possibilità di finanziamenti, i siti ecc.
Ora si deve fare tutto: i siti, il nome, l'associazione no-profit, la forge, le PR, organizzare il lavoro in maniera collaborativa, altrimenti si cadrebbe nello stesso sistema tanto vituperato della Miro.
La mia domanda è questa: visto che alla fine quelli che lavorano sono sempre gli stessi, se prima non riuscivano a tenere dietro alla road map che loro stessi si erano dati, con quali presupposti dichiarano di riuscirci ora? Basandosi su cosa?

Qui non si tratta di open source, di morale, di filosofia o di soldi.
La fondazione ha assicurato con tanto di atti scritti che Mambo è e rimarrà software libero ed open source (che vuol dire che il sorgente è a disposizione di chiunque, per tutti gli usi) e lo stesso farà OSM, per gli utenti è questo che conta, il resto è demagogia, ben orchestrata sul piano emozionale, ma solo demagogia.

Con questi presupposti, stare alla finestra a vedere cosa faranno quelli che autonomamente hanno deciso di comportarsi in una maniera o in un'altra, infischiandosene, sia l'una che l'altra parte, della comunità, è prendere una posizione e più ragionata di uno schieramento a priori.
Immaginate un attimo, da utenti, cosa succederebbe se la Fondazione avesse 3 strategic members che destinassero ognuno (come da regolamento) 3 programmatori a tempo pieno per portare avanti lo sviluppo di Mambo, cosa potrebbe diventare questo CMS.
Può darsi che non ci siano, può darsi che già ci siano accordi in merito, per ora non è dato saperlo, ma l'immaginazione non costa nulla.

In ogni caso, come già ebbi modo di dire, per ora sono chiacchiere, da una parte e dall'altra. Quando ci saranno dei fatti, ci regoleremo di conseguenza.
Opinione personale, chiaramente ;)

User avatar
vamba
Joomla! Guru
Joomla! Guru
Posts: 668
Joined: Thu Aug 18, 2005 2:56 pm
Location: Pontecosi
Contact:

Re: Che strada prenderanno gli...

Post by vamba » Tue Aug 30, 2005 3:42 pm

Sono concorde con te che non si debba filosofare su certi argomenti, ma
mi pare evidente che qui, e parlo del nostro forum, nessuno stia facendo una campagna
"elettorale" o di "reclutamento" a sfavore della Miro (tuti praticamente stiamo utilizzando pur sempre un loro prodotto) ed a favore di OSM, eallo stesso modo non stiamo nemmeno osannando il vecchio Dev Team.

L'oggetto di questa discussione è "Che strada prenderanno ..ecc. ecc."
Nessuno di noi ancora sa quale strada verrà inboccata ..... giustamente le tue ricerche certosine farebbero temere, poco di buono ..... ma è ovvio che qui nessuno è legato da un contratto o da catene che ne impediscano ....... semmai in futuro......... un'altra presa di posizione.
Mi stupisce solo il fatto che, tale tuo "rendiconto" venga mostrato solo adesso, ... molte sono le notizie e gli argomenti che tutti i mambers magari avrebbero dovuto conoscere prima ...... colpa nostra che con i nostri siti di supporto non li abbiamo informati bene........ (se non sbaglio quelli erano i mali di mambo) ........ ma dato che, adesso nessuno di noi sa cosa succederà,  perche attribuirli anche al nuovo corso? (sul modello perchè dare al figlio le colpe del padre?)

Anche questa è un'opinione personale
Member of the Italian Joomla Translation Team Since Sept.1th 2005

User avatar
Mac
Joomla! Apprentice
Joomla! Apprentice
Posts: 37
Joined: Thu Aug 18, 2005 3:33 pm
Location: Italy

Re: Che strada prenderanno gli...

Post by Mac » Tue Aug 30, 2005 6:01 pm

vamba wrote:Mi stupisce solo il fatto che, tale tuo "rendiconto" venga mostrato solo adesso
Perché solo ora viene presentato il dev team come l'oracolo e la Miro come il diavolo, prima erano una cosa sola e tali ce li dovevamo tenere tutti quanti.
molte sono le notizie e gli argomenti che tutti i mambers magari avrebbero dovuto conoscere prima ...... colpa nostra che con i nostri siti di supporto non li abbiamo informati bene........ (se non sbaglio quelli erano i mali di mambo) ........ ma dato che, adesso nessuno di noi sa cosa succederà,  perche attribuirli anche al nuovo corso?
Io non attribuisco nulla, mi sono limitato a mostrare i fatti che ognuno può controllare da sé ed i fatti si riferiscono al passato, non certo al futuro. Per questo sono in attesa: in attesa di vedere da una parte e dall'altra, il manifestarsi di fatti concreti che vadano a favore e non a scapito della comunità internazionale che si è creata. Il comportamento passato è passato, per il futuro sicuramente si organizzeranno meglio ed in modo  più democratico ed efficiente, ne sono convinto e lo spero per tutti, ma quando lo vedrò, sarò più convinto ;)
(sul modello perchè dare al figlio le colpe del padre?)
Vero ma, in questo caso, non è applicabile, in quanto padri e figli, in una biunità che mi ricorda qualcosa di mistico, sono le stesse persone ;D  (pensa se i forks fossero tre  :D , invece di scrivere il Mambobook, dovremmo scrivere la Mambobible!  :D

User avatar
vamba
Joomla! Guru
Joomla! Guru
Posts: 668
Joined: Thu Aug 18, 2005 2:56 pm
Location: Pontecosi
Contact:

Re: Che strada prenderanno gli...

Post by vamba » Tue Aug 30, 2005 7:20 pm

Certo Mac hai perfettamente ragione su parecchi punti e sugli stessi mi trovi concorde.
Ma io, nel bene e nel male ho sentito il bisogno di prendere una decisione, e come tale ne dovrò subire le sue  conseguenze.
In ogni caso se mi accorgessi che la strada inboccata avesse nascosti dei trabocchetti sarò il primo ad abbandonarla ........ ma non certo per tornare indietro.

P.S.
Nonostante tutto, e tu spero lo sappia, apprezzzo molto ciò che facendo e soprattutto cio che stai scrivendo, per dare agli utenti molte informazioni utili, che per colpa della lingua non riusciamo a trasmetteregli.
Member of the Italian Joomla Translation Team Since Sept.1th 2005

User avatar
alikon
Joomla! Champion
Joomla! Champion
Posts: 5941
Joined: Fri Aug 19, 2005 10:46 am
Location: Roma
Contact:

Re: Che strada prenderanno gli...

Post by alikon » Wed Aug 31, 2005 4:18 pm

Il team TSMF (quelli di Simpleboard ) hanno pubblicamente aderito a OSM
Nicola Galgano
i know that i don't know
www.alikonweb.it

User avatar
starise
Joomla! Apprentice
Joomla! Apprentice
Posts: 38
Joined: Tue Aug 23, 2005 11:41 pm
Location: Napoli --> Italy
Contact:

Re: Che strada prenderanno gli...

Post by starise » Wed Aug 31, 2005 11:55 pm

Dunque... sono d'accordo con alcune cose che dice Mac... però non dobbiamo dimenticare perchè siamo qui! Se non lo ricordate, siamo qui perchè abbiamo appoggiato "moralmente" la scelta del dev team di abbandonare la Miro e la sua Foundation. Ci stiamo mettendo d'accordo per creare un nuovo team di traduzione, nuovo forum, nuovi siti... addirittura un'associazione 'no profit'.

Ma in pratica, cosa abbiamo in mano? Ve lo dico io... nulla! neanche il nome (che si saprà solo domani)... niente di niente! Eppure siamo qui. Io non l'ho fatto perchè osanno il dev... ne' perchè odio la Miro. L'ho fatto perchè 'filosoficamente' (ma forse ho scelto il termine meno appropriato...) appoggio la scelta dei developers.

Ora, che loro siano stati o meno attivi nello sviluppo di Mambo, c'entra poco, sapevo e sapevamo che la roadmap era indietro di parecchio (la 4.5.3 definitiva doveva essere già uscita e poi è stata spostata, per non parlare della versione 5). Resterà da vedere se gli sviluppatori, mossi da nuovi stimoli, riusciranno davvero a portare avanti l'arduo compito! Io credo siano persone molto capaci... adesso starà a loro dimostrarlo!
Mac wrote: Secondo me, il discorso morale e filosofico non c'entra niente e spiego perché.

Qui non si tratta di open source, di morale, di filosofia o di soldi.
La fondazione ha assicurato con tanto di atti scritti che Mambo è e rimarrà software libero ed open source (che vuol dire che il sorgente è a disposizione di chiunque, per tutti gli usi) e lo stesso farà OSM, per gli utenti è questo che conta, il resto è demagogia, ben orchestrata sul piano emozionale, ma solo demagogia.
Certo, una prospettiva facile e interessante è pensare che i dev. abbiano 'architettato' tutta la storia della moralità per 'corrompere' gli utenti ad appoggiarli. Demagogia come dici.
Potrebbe essere o non essere vero... io credo non sia importante nemmeno questo. Il fatto è 1: Sono i ragazzi di OSM ad aver sviluppato il Mambo che conosciamo e che ha vinto il LinuxWorld Expo....
Subito dopo la vittoria Miro ha annunciato la sua fondazione... senza dire niente a loro...
Per questo IMHO molti di noi sono qui!

Altra storia invece è la strada che prenderanno le due 'fazioni'.
Io credo sia ancora presto per dirlo... la Miro non si farà soggiogare facilmente....
OSM se fa le cose come vanno fatte... allora può sperare in un futuro... altrimenti... come dici... resteranno chiacchiere fumose da caffè...
Last edited by starise on Thu Sep 01, 2005 12:14 am, edited 1 time in total.

User avatar
newart
Joomla! Virtuoso
Joomla! Virtuoso
Posts: 3177
Joined: Fri Sep 02, 2005 10:06 am
Location: Solar system - Earth - European Union

Re: Che strada prenderanno gli...

Post by newart » Fri Sep 02, 2005 3:50 pm

vamba wrote: Mi stupisce solo il fatto che, tale tuo "rendiconto" venga mostrato solo adesso, ... molte sono le notizie e gli argomenti che tutti i mambers magari avrebbero dovuto conoscere prima ...... colpa nostra che con i nostri siti di supporto non li abbiamo informati bene........ (se non sbaglio quelli erano i mali di mambo) ........ ma dato che, adesso nessuno di noi sa cosa succederà,  perche attribuirli anche al nuovo corso?
Complimenti a MAC per avere avuto la calma necessaria a scrivere tutto questo invece! Anche se è solo una parte, ci sarebbe ben altro e tutto questo era agli occhi di tutti, bastava seguirne gli eventi...

Ma oltre a tutte queste rimembranze,  vi ricordate l'affair Arthur Konze vs. Phil Taylor e poi che fine fece il sito di quest'ultimo da parte dei suoi "colleghi" e, a ben vedere, loro medesimi, soprattutto Konze?

Mah... lasciamo perdere e stendiamo un velo pietoso. Se guardiamo a tutto per decidere chi sono i buoni oppure i più capaci, non ne usciamo indenni.

La questione è: vogliamo fare parte di un fork oppure dell'originale? Con una variante singolare, inconsueta, il fork verrebbe "gestito" da coloro che prima hanno "plasmato" l'originale. Detto così non vi sono dubbi sulla scelta!

Ma tutti gli utenti, e penso molti come me, sono rientrati dalle ferie ed hanno scoperto "il fattaccio" e magari non ci hanno capito niente oppure peggio non lo sanno e forse non lo sapranno...

Ma se poi penso che una "testa illuminata" del dev team si era pure entusiasmato e vantato dell'appoggio della Miro nel passaggio letterale del progetto &ambo open source a quello &ambo, quando si sa che una società come la loro (Miro) ha ben altre mire e ambizioni... anzi mi ricordo bene tirando fuori l'esempio del Typo3 come perfetto connubbio free/commercial a cui &ambo doveva tendere. Insomma avrete capito, occorrebbe troppo tempo per descrivere tutto, ma era tutto presente nero su bianco nei vari siti esteri. Ma la fuoriuscita di Castley vi sembrava poi così limpida?

Basta. Adesso abbiamo una comunità che sotto joomla deve aggregarsi, questo sì. E dall'altra parte una Miro agguerrita che di fatto ha "scacciato/impedito/provocato" e che dopo la OTTIMA mossa della Fondazione non resterà a guardare.

IO SONO CON VOI - Viva joomla e... speriamo bene.

PS. odio gli eterni indecisi, preferisco sbagliare ma scegliere sempre una comunità di persone e non il tornaconto di una società. Sbaglio?

PS II La strada che molti prenderanno dipenderà molto da come verranno informati ed invitati e poi se tutto il baraccone sarà pronto a partire, oltre a sperare in una maggiore trasparenza e sincerità da parte del dev team, oltre ad un loro "allargamento"
former Q&T WorkGroup Joomla member - Italian Translation Team Member

User avatar
alexred
Joomla! Explorer
Joomla! Explorer
Posts: 309
Joined: Sat Aug 20, 2005 9:18 pm
Location: Italy
Contact:

Re: Che strada prenderanno gli...

Post by alexred » Fri Sep 02, 2005 5:54 pm

newart wrote: PS. odio gli eterni indecisi, preferisco sbagliare ma scegliere sempre una comunità di persone e non il tornaconto di una società. Sbaglio?
:) secondo me non sbagli
Member of the Italian Joomla Translation Team

theprincy
Joomla! Enthusiast
Joomla! Enthusiast
Posts: 247
Joined: Tue Aug 23, 2005 9:13 am
Location: Italy
Contact:

Re: Che strada prenderanno gli...

Post by theprincy » Fri Sep 02, 2005 6:17 pm

alexred wrote:
newart wrote: PS. odio gli eterni indecisi, preferisco sbagliare ma scegliere sempre una comunità di persone e non il tornaconto di una società. Sbaglio?
:) secondo me non sbagli
mha!!!
Supporto Vendita Computer, Web Graphic, Realizzazioni e Assistenza Mambo/Joomla  http://www.notelseit.com - Hosting/Server http://www.revhost.eu

User avatar
vamba
Joomla! Guru
Joomla! Guru
Posts: 668
Joined: Thu Aug 18, 2005 2:56 pm
Location: Pontecosi
Contact:

Re: Che strada prenderanno gli...

Post by vamba » Fri Sep 02, 2005 6:46 pm

PS. odio gli eterni indecisi, preferisco sbagliare ma scegliere sempre una comunità di persone e non il tornaconto di una società. Sbaglio?
Chi vola vale, chi non vola è un vile......(ad Alex piace molto questa frase......).
Da parte mia onore a chi ha deciso di rimanere con $ambo e $irò, onore a chi ha scelto questa nuova strada ... e niente da obiettare con chi, invece, ha deciso di prendersi un po' di tempo per riflettere.
Per cui nessun vinto ... nessun vincitore.................... per adesso!
Only time will tell..........  ;D
Member of the Italian Joomla Translation Team Since Sept.1th 2005

User avatar
elsoft
Joomla! Intern
Joomla! Intern
Posts: 54
Joined: Mon Aug 29, 2005 7:46 am
Location: Italy
Contact:

Re: Che strada prenderanno gli...

Post by elsoft » Fri Sep 02, 2005 10:06 pm

Per quanto mi riguarda, elsoft ha già deciso...

Image
TTI - Team Traduzione Italiano
Translation Partner Site: http://www.joomla.it

User avatar
vamba
Joomla! Guru
Joomla! Guru
Posts: 668
Joined: Thu Aug 18, 2005 2:56 pm
Location: Pontecosi
Contact:

Re: Che strada prenderanno gli...

Post by vamba » Fri Sep 02, 2005 10:10 pm

..orco can  ;D
ma non era nato un bambino????????????    ???
Member of the Italian Joomla Translation Team Since Sept.1th 2005

User avatar
elsoft
Joomla! Intern
Joomla! Intern
Posts: 54
Joined: Mon Aug 29, 2005 7:46 am
Location: Italy
Contact:

Re: Che strada prenderanno gli...

Post by elsoft » Fri Sep 02, 2005 10:13 pm

vamba wrote: ..orco can  ;D
ma non era nato un bambino????????????    ???
Già ma il ns baby è reale... mentre la mia..?
TTI - Team Traduzione Italiano
Translation Partner Site: http://www.joomla.it

User avatar
m.p
Joomla! Intern
Joomla! Intern
Posts: 96
Joined: Thu Sep 08, 2005 7:24 pm
Location: Napoli
Contact:

Re: Che strada prenderanno gli...

Post by m.p » Thu Sep 08, 2005 8:13 pm

Io nn prendo posizioni. Il da farsi si vedrà.
e come theprincy: mha
Mascotte ufficiale del supporto italiano di Mambo
M.P Grafica Digitale - Realizzazione siti e template in Mambo o Joomla! -  Montaggio Video - Piccole animazioni in flash - e tanto altro ancora...
[url=http://mattiapapa.altervista.org]http://mattiapapa.altervista.org[/url

User avatar
newart
Joomla! Virtuoso
Joomla! Virtuoso
Posts: 3177
Joined: Fri Sep 02, 2005 10:06 am
Location: Solar system - Earth - European Union

Re: Che strada prenderanno gli...

Post by newart » Fri Sep 09, 2005 10:00 am

L'ho già scritto in un thread diverso, al momento direi Jambo!  :D :D :D
former Q&T WorkGroup Joomla member - Italian Translation Team Member


Locked

Return to “Notizie”